Bonus Ristoranti – 2022

FONDO DI PARTE CAPITALE PER IL SOSTEGNO DELLE ECCELLENZE DELLA GASTRONOMIA
E DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO – DECRETO 4 LUGLIO 2022
 

Obiettivo

 
L’obiettivo della misura è la promozione ed il sostegno delle imprese di eccellenza nei settori della
ristorazione e della pasticceria e la valorizzazione del patrimonio agroalimentare ed enogastronomico
italiano. Il soggetto gestore della misura è Invitalia. Il decreto è stato pubblicato in G.U. del 30/08/2022.

Beneficiari

 
Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese che:
operano nel settore della “Ristorazione con somministrazione” (codice ATECO 56.10.11), se sono
costituite e attive da almeno dieci anni o, alternativamente, hanno acquistato, nei dodici mesi
precedenti la data di pubblicazione del presente decreto, prodotti certificati DOP, IGP, SONPI, SQNZ
e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso
periodo;
operano nei settori “Gelaterie e pasticcerie” (codice ATECO 56.10.30) e “Produzione di pasticceria
fresca” (codice ATECO 10.71.20), se sono costituite ed attive da almeno dieci anni o,
alternativamente, hanno acquistato, nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del
presente decreto, prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del
totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;
non hanno gravami con la Pubblica Amministrazione ed hanno la regolarità contributiva INPS o
INAIL.
 

Forma e intensità del contributo

 
Gli aiuti sono concessi nella forma di contributo in conto capitale (in de minimis) sulla base di una
procedura valutativa a sportello. L’intensità dell’aiuto concedibile, in relazione alle spese ammissibili, è pari
al 70%. L’importo massimo di aiuto concedibile è pari a € 30.000.

 

Spese ammissibili

 
È ammissibile l’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di
fabbrica.

Modalità di presentazione della domanda

 
Al momento la procedura non è disponibile. Termini, modalità di presentazione delle domande saranno
definiti dal MIPAAF entro 30 giorni dalla pubblicazione del Decreto.
Per l’invio delle istanze bisognerà in ogni caso accedere al portale Invitalia.

RICHIEDI INFORMAZIONI